Bambini e cavalli: cosa c'è da sapere

lunedì, 20 aprile 2020

Bambini e cavalli: cosa c'è da sapere

Prima che i bambini inizino a cavalcare, è importante che abbiano tempo per familiarizzare con l'animale. Ecco alcuni suggerimenti per introdurre il fantastico mondo dei cavalli ai più piccoli.

Un primo approccio corretto è fondamentale per gettare delle basi solide su cui poi il bambino costruirà in futuro il suo rapporto con i cavalli. È importante che ci sia cooperazione e armonia e che la relazione sia fondata sul rispetto reciproco. Ecco alcune linee guida da seguire e da tenere bene a mente durante questa fase così delicata.

Non lasciare mai i bambini soli

Non lasciare mai un bimbo solo con un cavallo, anche se è solo un pony. I bambini non sono in grado di valutare il comportamento dei cavalli e quindi non possono reagire nel migliore dei modi ed evitare situazioni pericolose. I bambini molto piccoli non dovrebbero entrare in contatto con i cavalli, ma semplicemente passare il tempo con altri animali. Non importa la loro età, se i piccoli futuri cavalieri hanno a che fare con i cavalli, ci deve sempre essere un adulto con loro in grado di spiegare come ci si deve comportare.

L'interesse dei genitori è importante

Che i genitori abbiano dimestichezza o meno con il mondo equestre, è molto importante che si interessino e che chiedano al bambino che cosa ha imparato stando in stalla. Questo è l'unico modo per i genitori di scoprire se i bambini imparano davvero come gestire i cavalli. In caso contrario, è il caso di agire e risolvere la cosa.

Cose che i bambini dovrebbero imparare maneggiando i cavalli

Non appena i bambini sono abbastanza grandi e maturi, dovrebbero ricevere alcune conoscenze di base su come maneggiare i cavalli. Generalmente, ciò avviene anche prima delle effettive lezioni di cavalcata.

È importante che i bimbi imparino fin da subito che i cavalli non sono giocattoli o attrezzature sportive, ma esseri viventi con bisogni specifici. Imparare a reagire correttamente a seconda delle situazioni non dovrebbe essere trascurato.

I piccoli cavalieri infatti non devono solo conoscere i bisogni di base dei cavalli, ma anche capirli. Ciò include movimento, alimentazione, contatto con altri equini... È anche importante sapere cosa li può danneggiare e cosa li può turbare.

Un punto essenziale che i bambini devono assolutamente interiorizzare: i cavalli sono animali molto sensibili e che tendono a scappare se si sentono minacciati. Essendo animali che tendono facilmente alla fuga infatti, si spaventano anche con poco e i bambini devono imparare a prestare attenzione a determinati stati d'animo e a saperli gestire.

Naturalmente se il bambino ha timore di questi animali, deve superare la paura prima di iniziare a cavalcare. In fondo, la maggior parte dei cavalli è uno spettacolo impressionante per i più piccoli e la loro immagine ispira profondo rispetto. Per garantire un'esperienza piacevole, il bambino deve imparare come condurre l'animale con la cavezza e una corda in modo sicuro e senza timore. È importante lasciare il tempo necessario per permettere al bambino di abituarsi e imparare a gestire eventuali insicurezze.

Quando si tratta di cavalcare, i piccoli dovrebbero prima ricevere un adeguato allenamento riguardo la seduta. Un bambino DEVE essere in grado di sedersi con sicurezza in sella (a prescindere dalle redini) prima di essere istruito su come cavalcare liberamente. Infatti, se il bimbo non è in grado di sedersi nel modo adeguato i cavalli provano spesso dolore. Inoltre, una volta in sella dovrebbe essere in grado di rilassarsi e divertirsi. Ovviamente ci vuole molto allenamento e costanza per ottenere un risultato soddisfacente.

Molto importante: bisogna prestare sempre attenzione a ciò che i bambini vogliono davvero. Infatti, non vanno mai forzarli a fare qualcosa per cui non sono pronti. Sfortunatamente, nel frenetico mondo di oggi, c'è la tendenza a fare sempre tutto di fretta e con ritmi serrati. Questo può funzionare per alcuni, ma ogni bambino è diverso e bisogna dare lo spazio e il tempo necessario a seconda delle singole necessità.

Ed ecco qui! Questi sono i nostri consigli per quanto riguarda il rapporto tra bambini e cavalli. Come è già stato detto, è importante concedere abbastanza tempo per permettere al piccolo cavaliere di capire come gestire questi animali tanto fieri e belli. Sebbene questo punto sia molto semplice, spesso viene trascurato, quindi bisogna fare attenzione!